Premio Città di Treviglio 2018

I vincitori del Premio Città di Treviglio 2018

Sabato 29 settembre 2018, presso la Sala Crociera del Museo Civico Ernesto e Teresa Della Torre, durante l’inaugurazione della quinta edizione del Premio d’arte “Città di Treviglio” e Concorso Giovani Talenti, sono stati assegnati i premi a tre degli artisti under 35 partecipanti al concorso.

I vincitori del Concorso Giovani Talenti 2018 sono Vera Portatadino (Varese, 1984), che riceve dal Comune di Treviglio un premio di 3.000 euro e una personale che verrà allestita nel 2019 presso la Sala Crociera del Museo Civico e Andrea Bocca (Crema, 1996), cui vengono riconosciuti un premio di 2.000 euro reso disponibile da Sanpaolo Invest e una personale che verrà allestita nel 2019 presso lo Spazio Sanpaolo Invest a Treviglio. La giuria ha poi ritenuto meritevole di una segnalazione Jacopo Martinotti (Milano, 1995), al quale il Comune di Treviglio offre la possibilità di allestire una personale in Artdate 2019.

I premi e le motivazioni

  • Vince un premio di 3.000 euro offerto dal Comune di Treviglio e una personale che verrà allestita nel 2019 presso la Sala Crociera del Museo Civico:

Vera Portatadino (Varese, 1984) con l’opera Giallo di Marte, 2018 olio e glitter su lino, 30 x 40 cm.

Il suo è un dipinto di piccolo formato, realizzato attraverso un processo lento, costituito da velature e stratificazioni e il cui titolo trae ispirazione dal pigmento utilizzato per il fondo del quadro. Su questo fondo galleggiano petali di fiori bianchi e piccoli elementi organici, oltre a una specie di pulviscolo. Una sorta di hortus conclusus, che appartiene a un’indagine sulla specificità e le potenzialità della pittura oggi, anno 2018, mentre la realtà si spinge sempre più rapidamente verso il virtuale.

  •   Vince un premio di 2.000 euro offerto da SanPaolo Invest e una personale che verrà allestita nel 2019 presso lo Spazio Sanpaolo Invest a Treviglio:

Andrea Bocca (Crema, 1996) con l’opera Untitled (Mezzo arco arancione), 2017 legno, mestica su lino, 230 x 90 x 70 cm.

L’autore è stato ritenuto meritevole del premio Sanpaolo Invest perché Untitled (Mezzo arco arancione) è il punto di arrivo di una breve ma intensa ricerca plastica che è costantemente in dialogo con la materia pittorica, grazie all’utilizzo in preparazione dell’antica tecnica pittorica dell’imprimitura. L’opera è concepita in una dimensione ambientale, aspirando anche a una sintesi architettonica. Una felice unione di leggerezza e monumentalità.

  •  La giuria ha deciso assegnare una menzione speciale, che consiste in una personale in Artdate 2019, a Jacopo Martinotti (Milano, 1995) per l’opera 900, 2018 fotografia, 76,8 x 115,2 cm.

L’autore è stato ritenuto meritevole di questa menzione per la ricerca di nuove pratiche del fare scultura oggi, declinata ogni volta con un linguaggio libero e personale, ma sempre aperto al confronto con lo spazio, anche uno spazio istituzionale come in questo caso il Museo del Novecento di Milano, e al dialogo con la storia e la memoria.

Qui le immagini delle opere vincitrici.

Per sapere tutto sull’edizione 2018, tema, giuria, finalisti, artisti invitati, interviste, date e bando visitate la pagina dedicata.

 

Lascia un Commento